[Bandi-Veneto] DGR 1284/16 – L’impresa futura tra internazionalizzazione e innovazione

l impresa futura tra internazionalizzazione e innovazione

La Regione Veneto, con D.G.R. n. 1284/16, ha approvato l’avviso pubblico per la presentazione di proposte per il bando “L’impresa futura tra internazionalizzazione e innovazione”, nell’ambito del Programma Operativo Regionale – Fondo Sociale Europeo 2014-2020 in sinergia con il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – Asse I Occupabilità.

DESTINATARI

  • Lavoratori, titolari e coadiuvanti di imprese private per le unità operative in Veneto;
  • Liberi professionisti e lavoratori autonomi aventi sede in Veneto.

Non sono ammissibili i destinatari riferibili a:

  • Lavoratori settore pesca, sanità, socio-assistenziale, rapporti con organismi di formazione
  • Imprese pubbliche o organismi di diritto pubblico

OBIETTIVI GENERALI

Lo sviluppo delle competenze e l’evoluzione delle professionalità richieste dai diversi comparti per adattare la trasformazione delle produzioni e dei servizi ad esse collegati ai nuovi modelli produttivi e di organizzazione del lavoro di quella che oggi va a definirsi come l’ industria 4.0, risulta fondamentale per non perdere l’occasione di gestire al meglio il cambiamento rivoluzionario in atto che si sta sviluppando con le “fabbriche intelligenti”. Infatti, il mescolarsi di know-how tecnico-artigianale con le nuove tecnologie, integrate a monte ed a valle lungo tutta la catena del valore, e la disponibilità di nuovi mercati, fisici e di natura virtuale, rende l’acquisizione di competenze chiave (hard skills) nonché di competenze innovative (soft e digital skills), di fondamentale importanza per l’impresa del futuro, la quale dovrà confrontarsi sempre più con la sfida di soddisfare non più esclusivamente i bisogni di un pubblico di massa, ma anche di intercettare le esigenze specifiche di nicchie sempre più piccole di utenti e consumatori finali.

TIPOLOGIE E TEMATICHE DEI PROGETTI AZIENDALI

Hard Skills – Tipi di Attività

  • Analisi aziendali per lo studio di possibilità di sviluppo verso l’estero;
  • Percorsi di potenziamento delle competenze linguistiche specialistiche;
  • Sviluppo di competenze e strumenti a sostegno dell’internazionalizzazione di prodotti e/o servizi;
  • Redazione di business plan per l’ingresso in mercati esteri;
  • Sostegno alla ricerca di informazioni sui nuovi territori di sviluppo;
  • Guida agli investimenti ed attrazione di investimenti esteri;
  • Formazione per la partecipazione a finanziamenti internazionali;
  • Assistenza all’inserimento e/o creazione di network nazionali o internazionali di settore (anche di natura virtuale);
  • Supporto alla partecipazione a filiere produttive trans-nazionali;
  • Percorsi di consolidamento di distretti produttivi e di sviluppo di nuovi modelli di business e/o infrastrutture sociali innovative;
  • Partecipazione a fiere e manifestazioni;
  • Ricerca di partner per lo sviluppo di nuove linee di prodotto e/o servizi;
  • Sviluppo di comunicazioni efficaci tra produttori, fornitori, clienti/consumatori e scambio di esperienze.

Le attività sopra indicate sono riportate a titolo esemplificativo ma non esaustivo.

Soft e Digital Skills – Tipi di Attività

  • Analisi delle competenze presenti all’interno dell’azienda e conseguente valorizzazione per rispondere ai nuovi modelli di organizzazione orizzontale del lavoro e di produzione (skills assessment);
  • Predisposizione di piani aziendali per lo sviluppo e/o acquisizione di competenze necessarie per intercettare le esigenze delle nuove funzioni aziendali (skills development);
  • Analisi dei fabbisogni di competenze all’interno dell’azienda, con particolare attenzione a quelle di natura digitale e alle nuove figure chiave (skills requirements);
  • Percorsi di rafforzamento e sviluppo di competenze trasversali (soft skills);
  • Percorsi di acquisizione di competenze per rispondere alla trasformazione digitale dell’economia (digital skills);
  • Valorizzazione delle risorse formative interne e dell’autoformazione;
  • Diffusione e capitalizzazione della conoscenza aziendale;
  • Percorsi volti al trasferimento delle competenze all’interno dell’azienda nonché delle competenze di quanti gravitano intorno all’azienda stessa (clienti, fornitori, partner, ecc.).

Le attività sopra indicate sono riportate a titolo esemplificativo ma non esaustivo.

COSA FINANZIA IL BANDO

Attività formative

  • interventi di breve durata (2-16 ore);
  • interventi di media durata (17-50 ore);
  • interventi di lunga durata (51-160 ore).

Formazione indoor (solo per progetti di tipologia A)

  • Tenuto conto della particolarità delle tematiche e delle tipologie di destinatari coinvolti, si sottolinea la necessità di utilizzare metodologie innovative di gestione del gruppo aula, che possano favorire un approccio di apprendimento basato sul fare e sullo sperimentare

Formazione outdoor (solo per progetti di tipologia B)

  • Tenuto conto delle caratteristiche dei destinatari e della specificità delle tematiche oggetto dei progetti, si intende sostenere la realizzazione di percorsi formativi su misura, favorendo l’utilizzo di metodologie innovative dove l’attività d’aula viene integrata o sostituita con soluzioni di apprendimento esperienziale

Interventi di accompagnamento

  • Assistenza/consulenza (individuale e/o di gruppo)
  • Coaching (individuale e/o di gruppo)
  • Counseling (individuale e/o di gruppo)
  • Visita di studio (individuale e/o di gruppo)
  • Visita aziendale (individuale e/o di gruppo)
  • Action research
  • Seminari informativi
  • Workshop/focus group
  • Sportello (in presenza e telematico)
  • Project work
  • Incontri per piani di sviluppo e reti

Altri strumenti per l’internazionalizzazione e l’innovazione

  • Mobilità formativa e professionale transnazionale e territorialeBorsa per la partecipazione a corsi di alta formazione
  • Borsa per la partecipazione a corsi di formazione linguistica (solo per progetti di tipologia A)
  • Certificato di conoscenza linguistica (solo per progetti di tipologia A)
  • Borsa di ricerca
  • Borsa di alto apprendistato (Master/Dottorati)
  • Incentivi per il ricorso a competenze manageriali (Temporary Manager)

ULTERIORI SPESE AMMISSIBILI

Se funzionali al progetto aziendale, possono essere riconosciute all’impresa (massimo 30% del totale del progetto) le spese o le quote di ammortamento seguenti:

  • Acquisto, rinnovo, adeguamento di impianti, macchinari, attrezzature, strumentali alla realizzazione del progetto
  • Canoni di leasing dei beni di cui alla precedente tipologia
  • Mezzi mobili strettamente necessari alla realizzazione del progetto e dimensionati alla effettiva produzione, identificabili singolarmente e a servizio esclusivo dell’unità produttiva oggetto delle agevolazioni
  • Spese tecniche per progettazione, direzione lavori, collaudo e certificazione degli impianti
  • Acquisto di hardware e di software specialistici strumentali alla realizzazione del progetto e strumenti dedicati alla tecnologia digitale
  • Acquisto di diritti di brevetto, di licenze, di Know-how o di conoscenze tecniche non brevettate, strumentali alla realizzazione del progetto
  • Acquisizione di banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche strumentali alla realizzazione del progetto
  • Spese per perizie tecniche strumentali alla realizzazione del progetto
  • Spese per la partecipazione di un’impresa ad una determinata fiera o mostra (costi sostenuti per la locazione, l’installazione e la gestione dello stand)

ELEMENTI DI PREMIALITA’

  • La partecipazione di imprese socialmente responsabili
  • Il coinvolgimento di imprese che non sono state coinvolte nelle attività progettuali relative alla DGR nn. 869/13, 361/14, 784/15, 785/15, 37/16 e 38/16.
  • Organizzazione di incontri con la presenza di aziende estere al fine di facilitare lo scambio di esperienze e rafforzare legami di businness (Interventi Tipologia A)
  • Azioni concrete di trasmissione di conoscenze e competenze per lo sviluppo e la creazione di living labs con modalità verticali e orizzontali di coinvolgimento dei diversi attori (Interventi Tipologia B)

TEMPI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE

Le domande potranno essere presentate con modalità a sportello (a mezzo pec) tramite Società accreditate per la Formazione Continua (colgo l’occasione per ricordarvi che sono partner di enti accreditati alla Regione Veneto).

Periodo di apertura degli sportelli:

  • 1 settembre 2016 – 30 settembre 2016
  • 1 ottobre 2016 – 31 ottobre 2016

ULTERIORI INFORMAZIONI

Dotazione finanziaria: 20.000.000 €

Se siete interessati alle tematiche del bando e volete ricevere maggiori informazione su come la vostra azienda possa accedervi non esitate a contattarmi.

 

“Se vuoi ottenere risultati che non hai mai ottenuto devi fare cose che non hai mai fatto”

Emanuele Giacomella on GoogleEmanuele Giacomella on LinkedinEmanuele Giacomella on Twitter
Emanuele Giacomella
Management Consultant
Dal 2008 mi dedico alle startup, sia innovative che tradizionali.
In quell'anno il mio primo progetto relativo al carsharing elettrico fu un flop pazzesco ma durante gli anni ho affinato le tecniche e al termine della laurea magistrale un progetto sulla realtà aumentata applicata al settore turistico mi ha dato grandi soddisfazioni, tanto che l'ho messo nero su bianco nella mia tesi.
Da allora ne ho sviluppate diverse e nei settori più disparati, dalle caffetterie fino alla "morte digitale", riportando successi clamorosi e fallimenti dolorosi.
Quello che ho imparato, in termini di business planning, marketing, management organizzativo e finanziamenti agevolati, durante questo breve cammino, lo utilizzo per aiutare aspiranti startupper e gli imprenditori che ragionano come tali.

Lascia un commento