Sei davvero nato per fare l’imprenditore?

sei-davvero-nato-per-fare-l-imprenditore

Questo post era pronto da un po’ ma ho voluto aspettare a pubblicarlo per vedere e valutare a quale pubblico l’avrei sottoposto.

Pubblicarlo dopo il mio compleanno è la scelta migliore e si sa che il timing è fondamentale in ogni cosa.

Lo so…. lo so… lo so a cosa state pensando:

“Ecco adesso arriva lo sbarbato di turno che vuole spiegare a me uomo/donna vissuto/a cosa vuol dire fare l’imprenditore”

Qui non voglio fare accademia né tantomeno spiegare in senso assoluto cosa voglia dire essere imprenditore ma voglio solo chiarire ai ragazzi che ogni giorno mi chiedono un supporto cosa voglia dire essere imprenditori/startupper o semplicemente freelance/libero professionisti.

Prendo spunto da un articolo di Davide Dal Maso dal titolo “20 anni e partita IVA appena aperta, su cosa focalizzarsi?”, un ragazzo classe 95, un freelance, uno startupper… un futuro imprenditore che ha avuto le palle di fare quello che gli altri ragazzi non fanno: mettersi in gioco a 20 anni.

Invito voi, imprenditori e libero professionisti, a commentare a supporto della mia tesi o dire l’esatto opposto, l’importante è la condivisione e l’aiuto che si può dare a giovani e meno giovani ma senza cadere nel scontato:

“Meio far de l’altro che xe solo schei de tasse” (Meglio fare altro che sono solo tasse da pagare)

Iniziare la propria attività può essere un’esperienza emozionante e gratificante. E’ in grado di offrire innumerevoli vantaggi, come essere il tuo capo, impostare la propria work-life balance e passare una vita a fare qualcosa che piace. Diventare un imprenditore di successo richiede però una pianificazione accurata, una buona creatività e anche duro lavoro.

Sono 6 le caratteristiche e le competenze che ho visto associate agli imprenditori con cui ho lavorato e che ho cercato nel mio piccolo di apprendere:

  • Capacità di assumersi rischi: Essendo il tuo capo significa anche che sei tu quello che deve prendere le decisioni difficili. L’imprenditorialità comporta incertezza. Volete evitare l’incertezza nella vita a tutti i costi? Se sì, allora l’imprenditorialità non può essere la soluzione migliore per voi. Vi piace il brivido di prendere rischi calcolati? Allora continuate a leggere.
  • Indipendente: Gli imprenditori devono prendere una marea di decisioni da soli. Se hai un’estrema fiducia nel tuo istinto e non hai paura di ricevere qualche rifiuto di tanto in tanto allora sei sulla buona strada per essere un imprenditore.
  • Persuasivo: Su questo punto si fermano in molti. Si può avere l’idea più grande del mondo ma se non è possibile convincere i clienti, i dipendenti e potenziali finanziatori o partner fare l’imprenditore può essere impegnativo. Se vi piace parlare in pubblico, coinvolgere nuove persone con facilità e si riescono a trovare sempre argomenti convincenti allora è probabile che si è pronti a passare dall’idea al successo.
  • Doti di negoziazione: Come piccolo imprenditore è necessario negoziare, tutto, dai contratti di locazione fino ai tassi d’interesse. La capacità di negoziazione vi aiuterà a risparmiare denaro e mantenere il vostro business senza intoppi.
  • Creativo: Siete in grado di pensare a nuove idee? Potete immaginare nuovi modi per risolvere i problemi? Gli imprenditori devono essere in grado di pensare in modo creativo. Se si dispone di intuizioni su come sfruttare le nuove opportunità, l’imprenditorialità è la strada giusta.
  • Ha il supporto degli altri: Prima di iniziare un business è importante avere un forte sistema di supporto. Sarete costretti a prendere molte decisioni importanti, soprattutto nei primi mesi di apertura della vostra attività. Se non si dispone di un network di persone che vi possono aiutare prendete in considerazione l’idea di trovare un mentore. Uno startup mentor è qualcuno esperto, di successo e disposto a fornirti consulenza e orientamento.

 

Continui a pensare di avere quello che serve per essere un imprenditore e avviare una nuova attività? Grande!

Se hai bisogno d’ispirazione, di reinventare la tua carriera da professionista/freelance o semplicemente rivedere qualche dettaglio il Personal Business Model Canvas farà sicuramente al caso tuo.

se vuoi lanciare la tua startup e non sai da dove cominciare o vuoi rivedere l’operato della tua azienda usa il Business Model Canvas

Ora devi solo buttarti e ricorda

Per ottenere risultati che non hai mai ottenuto devi fare cose che non hai mai fatto

Emanuele Giacomella on GoogleEmanuele Giacomella on LinkedinEmanuele Giacomella on Twitter
Emanuele Giacomella
Management Consultant
Dal 2008 mi dedico alle startup, sia innovative che tradizionali.
In quell'anno il mio primo progetto relativo al carsharing elettrico fu un flop pazzesco ma durante gli anni ho affinato le tecniche e al termine della laurea magistrale un progetto sulla realtà aumentata applicata al settore turistico mi ha dato grandi soddisfazioni, tanto che l'ho messo nero su bianco nella mia tesi.
Da allora ne ho sviluppate diverse e nei settori più disparati, dalle caffetterie fino alla "morte digitale", riportando successi clamorosi e fallimenti dolorosi.
Quello che ho imparato, in termini di business planning, marketing, management organizzativo e finanziamenti agevolati, durante questo breve cammino, lo utilizzo per aiutare aspiranti startupper e gli imprenditori che ragionano come tali.

Lascia un commento